tratto

Incontro con Marco Paolini

Assi di legno, cineprese e chitarre. Le "porte aperte" di Jolefilm alle storie del mondo.
Teatro Argentina, Roma
31 gennaio '14 ore 17,00 | ingresso libero
Conduce Emilio Targia
a seguire proiezione del film Con il fiato sospeso di Costanza Quatriglio

Marco Paolini si è dedicato in questi anni con la  sua casa di produzione, la Jolefilm di Padova, non solo alla produzione dei suoi spettacoli teatrali, ma anche all'utilizzo del  cinema, della televisione e della musica, per raccontare storie nascoste, frugare in cantina, aprire cassetti, recuperare parole.
Con il ristretto e appassionato gruppo di lavoro della Jolefilm Marco Paolini ha prodotto i documentari "Tradurre" di Pier Paolo Giarolo,  "In tempo ma rubato" di Giuseppe Baresi e "Chi ga vinto?", e ancora "Via Anelli" e "L'uomo che amava il cinema" di Marco Segato, "Indebito", il pluripremiato "Io sono Lì", e "La prima neve" di Andrea Segre, i cortometraggi "Anna" di Diego Scano e Luca Zambolin, e il  recente "Con il fiato sospeso" di Costanza Quatriglio.
Dopo la produzione del concerto teatrale "Song n.14", Jolefilm è entrata nella musica d'autore producendo il primo album da solista del cantautore Lorenzo Monguzzi, "Portavèrta". Album prodotto artisticamente con la collaborazione dello stesso Paolini che partecipa ad alcuni brani. Di Stefano Nanni gli arrangiamenti, l’orchestrazione e la realizzazione musicale.
Sollecitato dal giornalista Emilio Targia, Marco Paolini racconterà il  viaggio della Jolefilm di tutti questi anni, e i passaggi, le sovrapposizioni e le contaminazioni indispensabili alla scelta delle  storie. Raccontate in palcoscenico, sul set, in un disco.

Visitate il sito del teatro per maggiori informazioni sull'incontro e sulle proiezioni di Con il fiato sospeso (la proiezione avrà luogo il 31 gennaio alle ore 19.00 e il 1° febbraio alle ore 17.00 presso la Sala Squarzina).