tratto

Cerca un articolo

La Repubblica – Effetto Paolini, anche la fisica può spiegare la crisi

Per smantellare bisogna essere sicuri di non voler mai più tornare indietro. Perché a quel punto non si può. Lo dice la fisica, se ne serve Marco Paolini per l’intrigante parallelo con il corso economico mondiale innescato negli anni Ottanta da Margaret Thatcher. Ne vengono fuori gag azzeccate con il pubblico, ci si diverte e devono provarci per forza quelli dell’altra sera al porto di Taranto, in diretta tv: perché tira un vento gelido da paura per Paolini, i Mercanti di Liquore che agiscono con lui e soprattutto per il pubblico. Diventa materia da gag anche quella, però intanto l’istrione veneto porta a casa un’altra delle sue serate di parola in ogni senso, su La7 (con oltre un milione di spettatori medi e quasi il 5% di share). Lo spettacolo “Miserabili. Io e Margaret Thatcher” magari delude un po’ gli estimatori delle saghe minime e popolari della Bassa, o gli affreschi epici alla “Vajont”. È il suo testo più declamatorio, ma rende spesso l’idea. Finisce con il “terzo tempo”, il microfono passa tra il pubblico: e diventa il contrario di quello del rugby, là si fa pace alla fine, qui alla fine si diventa aggressivi, mentre l’entropia aumenta a vista d’occhio.

Cerca un articolo