tratto

Cerca un articolo

newsnotizie.it – Grande successo per Marco Paolini e il suo Il Milione, quaderno veneziano in Campo San Trovaso

Sono passati più di dieci anni da quando nel 1998 Marco Paolini ha raccontato in diretta televisiva su Rai2 la vita veneziana dalla suggestiva cornice dell'Arsenale. Il racconto ironico e veritiero di una realtà sempre al centro dell'attenzione mondiale ma allo stesso tempo misteriosa e sconosciuta per chi è solo di passaggio non smette mai di divertire ed emozionare gli spettatori, sopratutto i veneziani che si rispecchiano e riscoprono ogni volta.
Campo San Trovaso ha accolto il 24 e il 25 agosto per due serate il nuovo allestimento de Il Milione, quaderno veneziano che la prossima settimana sarà invece in Campo della Madonna dell'Orto, trasformato l'1, 2 e il 3 settembre in uno speciale palco.
Tutti esauriti i posti allestiti a San Trovaso e l'arrivo di Marco Paolini a bordo di un topo ciosoto ha dato il via al racconto di Campagne: un cittadino proveniente dalla terraferma che scopre la vita della laguna e dei suoi abitanti grazie ai racconti di Sambo, un personaggio un po' misterioso che lo accoglie sulla sua barca e lo introduce alla storia di Venezia compiendo un viaggio dal passato alla sua contemporaneità.
Il Milione non restituisce l'immagine della città da cartolina che viene veicolata, rappresentata e anche copiata in tutto il mondo ma ne mostra i dettagli, i problemi, le particolarità uniche attraverso lo sguardo di chi non è nato a Venezia ma ha imparato ad amarla e rispettarla conoscendola nella sua vera natura.
Tanti gli spettatori presenti che conoscevano già a memoria le battute e le situazioni narrate dal Ponte della Scossera, molte le risate e non si potevano contare i sorrisi spontanei causati dalle divertenti battute del monologo.
Il Milione, quaderno veneziano è uno spettacolo imperdibile per chi vuole conoscere meglio Venezia e i suoi abitanti ma anche per chi non ha smesso di vivere in città ed affrontare quotidianamente ogni tipo di problema con la giusta dose di ironia.
Prima degli spettacoli della prossima settimana, nel pomeriggio, si potrà assistere alle conversazioni di Paolini con gli artigiani dell'Officina fabbrile Fratelli Zanon; un'occasione unica per avvicinarsi ad una realtà lavorativa che ha contribuito in maniera significativa alla storia di Venezia, dopo i due appuntamenti svoltisi nei giorni scorsi allo Squero di Tramontin & Figli che hanno registrato il tutto esaurito.

Cerca un articolo