tratto

Cerca un articolo

Paolini e quel Carmelo Bene in provincia

Marco Paolini racconta e la sua bravura è innegabile, il suo teatro di narrazione è importante proprio perché è veicolo di storie che entrano in contatto diretto col pubblico, capace com'è di calare ciò che narra nella sua vita, nel suo ieri, nel suo oggi creando così un rapporto di complice verità, di familiarità, superando il rigore della ricerca giornalistica e antropologica che sono alla base del suo teatro civile.

Sani! Teatro fra parentesi, al Piccolo Teatro Strehler, è una sorta di ballata che partendo dallo ieri dei suoi irresistibili Album, come l'avvincente contro-incontro con il geniale, iperegocentrico, provocatorio artista Carmelo Bene nel 1983, un irresistibile squarcio sulla provincia e su una gioventù ancora zeppa di ideali, sogni e complessi di inferiorità culturale, arriva alle feroci contraddizioni del nostro oggi, sempre ben accompagnato nel viaggio dalla brava cantante vocalist Saba Anglana e dal musicista Lorenzo Monguzzi.

Ma sull'oggi la drammaturgia risulta scompaginata e anche con cenni predicatori e didascalici. Lo spettacolo perde mordente, forse è una questione di misura, o forse l'oggi deve essere ancora ben "digerito" per trovare la forza narrante di sempre.

Voto: 7,5

 

di Magda Poli

Cerca un articolo