02 novembre 2007

Vittorio Emiliani, già membro del Cda Rai, ritorna sul successo di Marco Paolini e del suo “Sergente” su La7, “una riprova- dice- che la qualità fa tuttora premio e che il pubblico italiano non è poi così deficiente come lo immaginano i confezionatori di programmi del duopolio Rai- Mediaset( che, non a caso, sta perdendo punti su punti di share rispetto a sei- sette anni fa), un sonoro schiaffo alla televisione pubblica che imperterrita continua a mandare i programmi culturali, il teatro, le opere, i concerti, a notte fonda sperando che nessuno se ne accorga. A quando un segnale di, di inversione di rotta?”.

Il Giornale

Redazione

Share →